Come Fare la Spesa Risparmiando

Anche tu senti parlare continuamente del rincaro dei prezzi? Pensi che i telegiornali e la carta stampata abbiano creato uno stato di paranoia collettiva? Beh forse non hai tutti i torti! Nei centri commerciali più frequentati è diventato difficile mantenere il proprio budget settimanale o risparmiare abbinando qualità e quantità. Ma non impossibile.. Vediamo come!

Prima di tutto devi farti una lista della spesa settimanale ben dettagliata, appuntando su un block notes tutto ciò che intendete mangiare durante la settimana successiva. Per suggerimenti su come farla è possibile vedere questa guida sulla lista della spesa su Casalingaperfetta.com. Questo vi eviterà di acquistare alimenti inutili o superflui. La soluzione proposta farà risparmiare molto ma senza rinunciare a nulla.

Seconda cosa molto importante: frequentate soprattutto i discount. Ce ne sono ormai di diverse catene, ognuna delle quali permette di risparmiare, anche se gli unici marchi che permettono di risparmiare davvero senza rinunciare a nulla sono LIDL ed Eurospin.
Fai attenzione ad un particolare importante: spesso tra diversi punti vendita della stessa catena ci sono differenze di prezzo anche del 10-15% dovute al fatto che ciascun punto vendita può promuovere delle iniziative particolari per effettuare sconti o promozioni su categorie di prodotti particolari (freschi, detersivi, alimenti al taglio). Individuare queste offerte consente un ulteriore risparmio!

Una volta entrati nel supermercato devi evitare di scegliere le prime cose che trovi, infatti la convenienza negli scaffali la trovi spesso al livello delle caviglie o sopra l’altezza degli occhi perchè lo scopo dei supermercati è quello di mettere in mostra i prodotti più lucrativi. E’ consigliabile poi, una volta che sei in fila e pronto a pagare, evitare i prodotti vicino alle casse, che sono quelli venduti a caro prezzo. Cerca di evitare i negozietti sotto casa poichè anche se c’è un rapporto di amicizia non riuscirai mai ad avere la stessa convenienza e qualità della grande distribuzione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *