Come Realizzare un Terrario in un Appartamento

Il terrario è un angolo verde che si può creare in piccoli spazi e dedicato a tutti coloro che hanno passione per le piante, gusto e pazienza. I terrari aggiungono all’ambiente una nota gradevole ed elegante, danno grande soddisfazione. Basta scegliere bene i generi che non raggiungono dimensioni troppo grandi, quindi piante a crescita lenta.

Vasi a imboccatura larga (damigiane o recipienti sferici trasparenti)
Carbone di legno
Sassolini o sabbia di grana piuttosto grossa
Terriccio di tipo universale
Aglaonema
Adiantum
Asparagus
Begonia
Cissus
Dracaena
Euphorbia
Edera
Impanties
Kalanchoe
Palme
Muschio

Scegliere piante che stanno bene in aree calde ed umide come la serra e specie a crescita lenta, come quelle indicate nell’elenco. Esemplari giovani e piccoli.
Preparare sul fondo del recipiente uno strato di sassolini o di sabbia a grana abbastanza grossa e quindi si ricopre poi con uno strato di carbone di legna, ridotto in piccoli pezzi.

Poi, con uno strato un po’ più spesso degli altri, mettere il terriccio universale.
Interrare ora le piantine con molta cura ora, cercando di non rompere le radici, portando attenzione all’ aspetto estetico. Sarà poi possibile aggiungere uno strato di muschio, che oltre a trattenere l’ umidità, è piacevole a vedersi.
Arricchire questa composizione, a piacere ovviamente, con sassi o pezzi di legno da forme curiose, con conchiglie, con piccoli vasi di terracotta originali, etc.

L’atmosfera si mantiene sempre umida, perchè alla evaporazione dell’ umidità contenuta nel terriccio, segue una continua ed immediata condensazione. Sarà pochissimo il vapor acqueo si diperderà nell’ambiente circostante.
Ricordarsi l’ innaffiatura che dovrà essere effettuata raramente e con una quantità di acqua limitatissima.
Nel caso che l’ imoboccatura del recipiente sia molto piccola, si possono eliminare del tutto le fasi di innaffiatura, sostituendole con spruzzature.
Il terrario andrà messo in una zona ben illuminata, ma non al sole e quindi dovrà stare lontano da fonti di calore diretto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *